|  Cerca nel Sito  | 
Isola Ischia - Ischia Island
Ponte Aragonese dal Castello
Sant Angelo
Castello e Vivara
Promontorio dal Castello
Booking.com

Chiesa di Santa Maria della Mercede

La Chiesa Parrocchiale di Santa Maria della Mercede conosciuta altresì come Chiesa di Santa Maria la Sacra è situata in località Fontana nel punto più alto dell'isola d'Ischia.

La primitiva chiesa sorgeva già nel Medioevo come testimonia una lapide posta sulla controfacciata, costruita per volere del Vescovo d'Ischia Bartolomeo Bussolaro di Pavia dell'ordine di S. Agostino e consacrata alla Vergine Maria ed a San Sebastiano.

Affiancato nel 1364 da veri e propri ricoveri per religiosi e funzionali ecclesiastici, il tempio conobbe periodi di abbandono, declino e distruzione, fino ad arrivare al 1855, anno della definitiva costruzione della struttura che noi tutti oggi possiamo ammirare grazie all'intervento dell'Università di Fontana.

Affianca la chiesa parrocchiale, la Confraternita di Santa Maria delle Grazie, restaurata alla fine del Settecento e funzionante dal 1794 fino al giorno in cui si pensò di sospendere le funzioni ed al contempo trasfromare la chiesa in una sala riunioni.

Il prospetto principale accoglie il portale centrale inquadrato da coppie di paraste ioniche, a due a due collegate da architravi a sostegno del timpano triangolare affiancato da una torre con orologio e cella campanaria.

L'interno si sviluppa su un impianto a pianta basilicale ripartito in tre navate di cui quella centrale è coperta da un soffitto piano, mentre le navate laterali risultano coperte da cupolette a scodella e allo stesso tempo separate dalla centrale mediante tre ampie arcate. Nel punto di intersezione del transetto con l'asse maggiore si apre una cupola a tamburo di piccole dimensioni.

Il patrimonio storico-artistico custodito nella chiesa comprende:

  • una statua policroma dell'800 raffigurante la Madonna delle Grazie con la Vergine ed il Bambinello situata nella prima nicchia della navata sinistra;
  • una statua lignea raffigurante Santa Maria della Mercede collocabile intorno al 1850, impreziosita da un punzone d'argento a ridosso della corona, opera dell'argentiere Mattia Condursi, e da originali orecchini d'argento a forma di lampadario;
  • un Crocifisso policromo settecentesco ospitato sulla parete di fondo dell'abside; 
  • un dipinto riproducente l'Incoronazione della Vergine situata sull'altare del transetto destro, eseguita nel 1755 dal pittore Carlo Borrelli Ponticelli;
  • una coppia di altari policromi situati rispettivamente alla sinistra e alla destra del transetto, entrambi decorati da due piastrini reggimensola che inquadrano un paliotto decorato a commesso, con croce raggiata, sovrastato dal ciborio a tempietto con porticina in argento sbalzato raffigurante la gloria dell'Eucarestia;
  • un prezioso ostensorio in argento realizzato da Mattia Condursi;
  • infine, la statua di San Vincenzo da Paola vestito di una tonaca nera e bianca, raffigurato nell'atto di levare la mano destra verso l'alto, mentre con l'altra impugna il Crocifisso.

 

 |  Links  |  Privacy Policy  |  Mappa del sito  |  Disclaimer  |